Pagine

sabato 17 novembre 2012

Creative Talk con Adrea Bodino


Ecco a voi l’intervista-dialogo che ha visto coinvolti me e Andrea Bodino ( http://wondermangaland.blogspot.it/ ) , Un'autore emergergente molto bravo che verrà pubblicato sulla rivista Mangaijin a partire dal prossimo mese.Durante il dialogo ci siamo scambiati consigli, apprezzamenti sullo stile di ognuno e anche pareri personali.. vi invito a leggerla e a dire la vostra J

Melissa: Ciao Andrea!
Andrea: Ciao Melissa, piacere di  conoscerti!
Melissa: Allora, da dove iniziamo?
Andrea: Mi piacerebbe sapere quando è nata in te la passione di disegnare manga…
Melissa: A proprio così a sodo? Ok XD ho iniziato nel 2006 quando cominciavo ad interessarmi al mondo del fumetto giapponese con l’acquisto del mio primo manga ‘’Princess tutu’’ (che tra l’altro ho colorato con i pastelli LOL) e nello stesso hanno su Italia 1 mandavano in onda l’anime di Naruto (al quale mi sono appassionata per diversi anni) e mi sono detta… ok un giorno voglio fare la mangaka e così ho cominciato ad assorbire come una spugna tutto ciò che mi affascinava di più di questo mondo… tu, invece, quando ti sei avvicinato?
Andrea: Mi ricordo che da piccolo non sognavo altro che ricevere come regalo pennarelli e fogli con cui poter disegnare e sbizzarrirmi scarabocchiando (ai tempi era cosìxD) le peggio cose (ahah, scherzo, un po’ di tutto…). La svolta però è avvenuta ai tempi della prima liceo, quando insieme ad un altro mio amico che aveva la mia stessa passione, iniziammo a disegnare insieme … fu in quel momento che capii quale dovesse essere la mia strada.. e, dopo qualche anno, a partire dalla terza liceo, mi impegnai a iniziare a disegnare la mia prima vera e propria storia..
Melissa: Ah.. e invece riguardo allo stile, qual è l’autore che ti ha influenzato maggiormente?
Andrea: Sicuramente Eiichiro Oda, ma me ne sto pian piano allontanando, anche perché il mio stile sta mutando in modo lento e graduale.. me ne accorgo di tavola in tavola… invece, se parliamo di manga preferiti o che mi hanno colpito particolarmente, bè, credo proprio di non poter non citare DragonBall e ShamanKing..
Melissa: Really? Bè, invece per quanto mi riguarda i miei preferiti sono tantissimi… siccome ne ho letti a centinaia di manga non riesco ad eleggere un vincitore assoluto e sono stata influenzata inizialmente dallo stile shonen di Masashi Kishimoto (Naruto), ma poi, a lungo andare, ho capito che dovevo puntare sullo shojo e quindi le autrici alle quali m’ispiro pubblicano generalmente su riviste come Sho-comi e Betsucomi. In specifico m’ispiro maggiormente a : Ai Minase, Miko Mitsuki, Ikeyamada Go e Nana Haruta.
Andrea: Tu da quanto disegni?
Melissa: Bèh da sempre ma manga in preciso appunto dal 2006 e tu?
Andrea: In modo regolare da circa 2 anni… tuttavia non ho frequentato né l’Accademia Europea di manga né campus…
Melissa: Allora sei un autodidatta!
Andrea: Sì.. tu invece hai studiato?
Melissa: Si, ho frequentato un corso base alla Manga Summer School giusto per sapere come giostrarmi con gli strumenti e un seminario al Manga Campus con “Wish”, la titolare di Manga Eden..
Andrea: Ho visto che sei molto brava con i retini.. ti occupi di manga shojo?
Melissa: sisi, ma devo ancora perfezionare la mia tecnica con i retini… vorrei essere impeccabile!
Andrea: ah.. invece io sono più per il battle-shonen, power-up, combattimenti e personaggi bizzarri.. non so se mi spiego xD
Melissa: a voja!  E dimmi: qual è la parte che trovi più difficoltosa quando realizzi un manga?
Andrea: credo proprio il namenote… lo storyboard, insomma… credo che sia molto difficile realizzare una storia originale e bilanciare nel giusto modo momenti di comicità, parti serie e azione e combattimento…
Tavola 8 dei ''Beauty friends'' One-shot per
 il Giappoone di MelissaDuO Ottonello Ferrati 
Melissa: quanto hai ragione! Anche per me è una fase cruciale del lavoro… è proprio una palla per me ‘’scarabocchiare’’ la storia … tutto quello che viene dopo il name mi piace molto di più, nonostante questa  sia una fase fondamentale.
Andrea: Tu ad esempio, quanto impieghi a disegnare una tavola, in media?
Melissa: Dipende dalla complessità della tavola ovviamente … però sinceramente non mi sono mai cronometrata credo che un’ora circa ce le impiegherei e tu?
Andrea: Col passare del tempo ho velocizzato molto il processo… attualmente tra matite e chine per una tavola di media difficoltà non impiego più di tre ore.
Melissa: E per gli sfondi, invece?
Andrea: Anche se molti li ritengono noiosi da disegnare, credo che siano importanti e d’impatto immediato, per qualsiasi persona che si metta a leggere un manga… mi sa che sono quelli che prendono il tempo maggiore, durante il disegno!
Melissa: Ahaha, hai ragione, io per quanto riguarda gli sfondi sono un mezzo danno! Non sono una parte della tavola che mi attira perché di solito sono linee geometriche e quindi servirebbe una squadra per ripassarli… in efetti però sono una parte molto importante e ho imparato a curarli molto di più rispetto a quanto facevo prima.
Andrea: Tuttavia si vede che hai esperienza nel disegno… Quali sono i tuoi lavori meglio riusciti?
Una tavola di ''Up'' di Andrea Bodino
Melissa: Oddio non saprei… ma per quanto riguarda le illustrazioni una che mi soddisfa veramente è quella che ho realizzato come copertina di maturità intitolata ‘’ I dolori del Giappone’’. 
Andrea: Attualmente sono alle prese con “Up!”, un manga fantasy di azione/combattimento che segue le vicende di Eichi, uno dei “dieci protettori del mondo”, impegnato in pericolose missioni e accompagnato da Up, il suo animale celeste… insieme dovranno affrontare una pericolosissima e “divina” missione per poter salvare le sorti del pianeta.. Questa storia la potrete leggere sul primo numero di Mangaijin in uscita a Dicembre.. e poi ho in mente alcuni progetti futuri con una casa editrice, ma per adesso è ancora tutto TOP SECRETxD
Melissa: mmh e già, il panorama internazionale punta sempre al meglio, non è semplice farsi spazio come disegnatori di manga…
Andrea: Hai ragione..! Tra l’altro ho saputo che sei già stata a Tokyo e lì hai proposto alcune tue storie a delle case editrici!
Melissa: Esatto!
Andrea: E come ti sei trovata?
Melissa: E’ stato fantastico! Un viaggio/studio/lavoro illuminante su tutti i fronti… è servito tantissimo a maturarmi sia come persona sia a livello di manga… ho anche fatto dei video a riguardo che  potete trovare sul mio canale youtube  http://www.youtube.com/user/MelissaDuOTM
Andrea: Bellissimo!! Che dici … ora che è finita l’intervista.. potremmo pensare al Giappone… sarebbe bello organizzare un bel viaggio… sono sicuro che i nostri manga spaccherebbero e poi, l’unione fa la forza!!!xD
Melissa: Già! Tokyo è una città fantastica, ma anche caruccia! Però un pensiero ce lo faccio! Sicuramente tra qualche anno ci tornerò per studiare la lingua in una scuola per stranieri!
Andrea: Cavolo che ficata! …bèh direi che è il momento dei saluti che dici?
Melissa: Si dai! Allora ci si ribecca! CIAOOOOOOOO ti ringrazio per questa interessante e diventente conversazione :D
Andrea: Ringrazio te, alla prossima, ciao!